La poliarchia del Timorasso e il Consorzio Piemonte Obertengo

Ho pranzato con Walter Massa da Monleale, poliarca, scapigliato vignaiolo, capopopolo che ama in modo viscerale il Timorasso, lui che sugli opuscoli di questo vino cita Erasmo da Rotterdam ( il vino è il riflesso della mente), Bob Dylan, Tucidide, Adam Smith, J.K.Toole. E’ lui il poliarca del Timorasso e unico vignaiolo italiano ”poliarchico puro” (che non significa egoismo, ha una visione particolare del mondo, considera le aree vitate tortonesi non come sua proprietà ma proprietà di tutti i vignaioli , non accetta intrusioni, è fiero del territorio e lo difende a spada tratta.) Lui che con tenacia ha convinto tanti vignaioli tortonesi a credere in questo vino grande, vitigno a frutto bianco che nasce da terre calcaree-argillose. E sull’onda del successo del Timorasso ecco la Barbera,la Freisa, la Croatina,il Moscato Bianco. Vini che hanno valicato i confini provinciali e regionali e sono ormai “cult” in paludate carte dei vini in ristoranti stellati. Ho girato due giorni tra i saliscendi dei Colli Tortonesi, ha degustato Barbere che lasciano stupiti, Croatine piene e ferme, ho dormito una notte a Casa Cuniolo, bianca casa squadrata che domina Tortona, movimentata da ritmiche estroflessioni tra improvvise cavature volumetriche e da ben scanditi “brise-soleil”, villa posta in un incantevole giardino e dove la prima colazione è un inno alla vita ( immensa, colorita, vivace,fresca, struggente ). Due giorni nei Colli Tortonesi lasciano il ricordo : vivace intenso, pieno. E il ricordo sazia più della realtà e ha una certezza che nessuna realtà possiede. Un fatto che nella vita sia ricordato è già entrato nell’eternità e non ha più nessun valore temporale. Come i Colli Tortonesi, il Timorasso, l’Obertengo, Walter Massa, i vignaioli dei Colli e Casa Cuniolo.

Consorzio Piemonte Obertengo
Sede legale: Monleale (AL) 15059 | Piazza IV novembre 12 | p.iva 01839630066 | Pec cpo@pec.it

©2021 Consorzio Piemonte Obertengo. Tutti i diritti riservati.

Search